Anva Confesercenti BAT, Caiella: “contributi ambulanti, poche le domande. C’è tempo fino al 31 gennaio”

inbound8303836052566601551

Sono poco più di 700 le istanze di accesso al contributo a fondo perduto previsto dal bando della Regione Puglia a favore degli ambulanti soggetti a restrizioni in relazione all’emergenza da Covid-19.
E’ quanto comunica l’ANVA Confesercenti Provinciale BAT.
Le domande di accesso al contributo dovranno pervenire entro il 31 gennaio 2002 e inviate esclusivamente per via telematica sulla piattaforma Restart (https://restart.infocamere.it).
Possono farne richiesta tutti gli ambulanti che nell’anno 2020 hanno registrato un calo di oltre il 50% rispetto al 2019. a disposizione ci sono 4 milioni di euro destinati ai ristori degli operatori ambulanti del commercio su aree pubbliche.
La gestione delle risorse è affidata a Unioncamere Puglia e alle Camere di Commercio territoriali.

Il presidente dell’ANVA Confesercenti provinciale BAT, Nicola Caiella, se da un lato esprime soddisfazione per chi ha già partecipato al bando, dall’altra esprime perplessità per il numero abbastanza esiguo di partecipanti al bando.

“Ricordo il periodo in cui alcune associazioni lamentavano il fatto che i fondi disponibili fossere esigui rispetto al numero degli operatori di tutta la regione, dichiara Caiella.
Alla luce di quanto sta avvenendo si invita quanti piu operatori possibili ad approfittare della misura di contributo messa a disposizione grazie
anche all’impegno di Confesercenti sui tavoli istituzionali della regione. Abbiamo lavorato affinché la categoria potesse avere il massimo dei contributi.

Un plauso particolare va al nostro direttore regionale, Salvatore Sanghez, che si è tanto battuto in Regione per una categoria che ancora oggi continua a soffrire e che avrebbe bisogno di ulteriori sostegni oltre alla misuara attuale”.

Condividi ora questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati